Danza e cinema immersivo

LABORATORIO DI DANZA E CINEMA IMMERSIVO

supervisione: Alessandro Pontremoli

sezione cinema immersivo: Vanessa Vozzo con Mattia Meloni e Carlo Gioia

sezione danza: Andrea Zardi e Emanuele Giannasca

piattaforma Officine Sintetiche

DAMS – Università degli Studi di Torino

in collaborazione con il Corso di Cinema immersivo del Politecnico di Torino (Ingegneria del Cinema e dei Mezzi di Comunicazione)

Rivolto a

studenti del laboratorio interdisciplinare del Prof. Alessandro Pontremoli (Storia della Danza). DAMS – Università degli Studi di Torino (totale 12)

Descrizione

Il laboratorio prevede l’esplorazione e la sperimentazione intorno al duplice processo di rimediazione e di trasformazione che si innesca nell’incontro/confronto tra la danza e il cinema immersivo 360°.

Il punto di vista frontale dello spettacolo dal vivo viene sostituito con una visione centrale, totale e semi-interattiva che modifica completamente la percezione e la fruizione dell’opera e dei corpi danzanti.

Utilizzando questo approccio aperto e sperimentale si giungerà alla realizzazione di un breve video immersivo 360° basato su un linguaggio nuovo e fruibile attraverso dispositivi wireless per realtà virtuale.

Percorso

a) Esplorazione

Relazione tra corpo e videocamera 360°.

b) Scrittura

Sperimentazione intorno a nuove forme di scrittura tra storyboard 360° e coreografia.

c) Produzione video

Riprese video 360° in linea con i risultati emersi nella fase b) di scrittura.

d) Post-produzione video

Editing video 360° e messa a supporto.

Date del laboratorio

3 novembre 2020 ore 14.00 – 16.00

4 Novembre 2020 ore 14:30 – 18:00

5 novembre 2020 ore 14:00 – 18:00

6 novembre 2020 ore 14:00 – 18:00

11 novembre 2020 ore 14:30 – 18:00

Dove

StudiumLab – Università degli Studi di Torino – Via Sant’Ottavio 20 Torino

Crediti

Piattaforma Officine Sintetiche

Con il sostegno di: Fondazione CRT

Promosso da: Università degli Studi di Torino – Dams e Cam; Politecnico di Torino – Ingegneria del Cinema e dei Mezzi di Comunicazione

(le foto di danza sull’immagine di copertina sono di Danila Corgnati)